giovedì 23 novembre 2017 ore 00.57

BRENDOLA OPERA FESTIVAL

MUSICABRENDOLA OPERA FESTIVAL

LA DAMA DI PICCHE

Giovedì 1 luglio 2010, ore 20:00

LA DAMA DI PICCHE

LA DAMA DI PICCHE

di P. I. Tchaikowsky - dal Gran Teatre del Liceu di Barcellona

 

Libretto di Modest Tchaikovsky

 Direzione di M.Boder,  regia di Gilbert Deflo

 con Emily Magee, Ben Heppner, Lado Atanelli, Ludovic Tézier, Ewa Podlés  

 

Atto I 

A San Pietroburgo un giovane ufficiale tedesco, povero ma ambizioso, di nome Hermann, è innamorato di una giovane ragazza russa di nome Liza. Questa è stata cresciuta sotto la tutela di una vecchia zia, una contessa, molto nota per le sue ricchezze. Durante una passeggiata al parco, Hermann apprende la leggenda che circonda la fortuna della zia: da giovane era vissuta in Francia, dov'era corteggiata anche dal Reggente. Qui ella incontrò il Conte di Saint Germain che, ammaliato da lei, le confidò il segreto per vincere al gioco detto delle “tre carte”. Giocando queste tre carte in sequenza ella seppe rifarsi delle perdite precedenti al gioco e vincere una fortuna. La contessa confidò il segreto prima al marito e poi ad un amante, ma in seguito le apparve in sogno un fantasma che l’avviserà che il terzo uomo a cui confiderà il segreto sarà per lei sinonimo di morte. Hermann infine viene anche a sapere che ha un rivale nel suo amore verso la ragazza: il principe Eleckij. Liza si trova nella sua camera e canta una canzone popolare con le amiche; rimasta sola vede comparire sul balcone Hermann che si getta ai suoi piedi. I due si dichiarano a vicenda il loro amore.

Atto II 

In un palazzo è in corso un ballo in maschera. Hermann e Liza si promettono di incontrarsi nella camera di lei dopo il ballo. Hermann però si reca prima di nascosto nella camera della ricca zia e all’arrivo di lei, prima la implora e poi la minaccia perché le riveli il segreto delle tre carte. Di fronte al silenzio della donna Hermann estrae la pistola e la punta verso la contessa che vedendo l’arma crolla a terra morta. Allertata dal rumore arriva Liza che vede il suo innamorato ancora armato e la zia riversa a terra. La ragazza lo scaccia allora maledicendolo.

Atto III 

Nella sua camera Hermann legge un messaggio di Liza che chiede un incontro chiarificatore. Dalla finestra una folata di vento fa apparire lo spettro della contessa che gli rivela, a condizione di sposare la nipote, le tre carte del segreto: il tre, il sette e l’asso. Liza aspetta l’amato passeggiando lungo il fiume; qui Hermann arriva e confida alla ragazza che ha scoperto il segreto delle tre carte e insiste perché ella lo accompagni a giocare alle carte. Liza non lo segue e poi convinta che oramai tutto sia perduto si getta nel fiume. Al circolo, tra la sorpresa generale, Hermann chiede di giocare. Egli vince la prima e la seconda giocata, guadagnando una somma strepitosa. Rigioca tutto ma nessuno osa sfidarlo. Si fa avanti allora il principe Eleckij e accetta la sfida. Sicuro della vittoria Hermann non guarda neppure la carta annunciando “Asso”, invece appare la dama di picche. Disperato Hermann si spara e in agonia chiede perdono a Liza.

Condividi

Biglietto intero: 10.00 €
Non sono previste riduzioni sui prezzi dei biglietti.