venerdì 27 aprile 2018 ore 02.54

NEWS

Cultura ai "foresti" a base di polenta e baccalà

Cultura ai

5 aprile 2018

Fu davanti ad un piatto di polenta e baccalà, architettato da Danilo Dal Maso per una pattuglia di amici, che prese corpo l'idea di far nascere una compagnia teatrale, con le finalità concordate di indirizzare la comune passione per il teatro alla valorizzazione, alla difesa e comunque al rispetto per le nostre tradizioni, la nostra lingua, la nostra terra. Va detto che in quel gruppetto c'erano alcune persone di Monticello Conte Otto accomunate da una condivisa attenzione verso il mondo della scuola e della cultura, avendo curato come Comitato Genitori e componenti della Biblioteca Civica iniziative teatrali ad uso degli studenti del posto. Non ci fu alcun dubbio di privilegiare la lingua veneta: non come motivo di chiusura nei confronti di altre culture, bensì come desiderio di far conoscere anche ai "foresti" chi siamo, come siamo e come parliamo. Era arrivata l'estate del 1991 e ventuno persone risposero all'appello diffuso con volantini sparsi per Monticello. Era nata la compagnia Astichello
 
* Sabato 7 aprile, ore 21
Compagnia Teatrale Astichello di Monticello C. Otto presenta:

Tutte le news…