sabato 21 aprile 2018 ore 23.07

NEWS

Fuori intanto urlano i lupi…

Fuori intanto urlano i lupi…

20 aprile 2015

Non si cattura un Dio per farne uno schiavo!

Il cinema di Jean-Jacques Annaud ha da sempre due anime: qualche volta si diverte a precipitare i suoi protagonisti dentro una cultura esotica (Bianco e nero a colori, Sette anni in Tibet) e qualche altra a elevare gli animali a protagonisti (L'orso, Due fratelli). Contrariamente al titolo e alle apparenze, L'ultimo lupo appartiene alla prima categoria. Adattamento del romanzo di Lü Jiamin ("Il totem del lupo"), L'ultimo lupo è una storia cinese, raccontata da un francese, sul tramonto della civiltà nomade degli allevatori mongoli e sulla colonizzazione comunista. Favola spettacolare, dentro un cinema classico e popolare, L'ultimo lupo racconta l'avventura di due allievi-precettori che lasciano Pechino per alfabetizzare le comunità della Mongolia Interna e finiscono invece alfabetizzati. Sedotti da quell'idillio pastorale e da un'arcaicità serena, in cui uomini e animali convivono in armonia, bevono come il latte delle giumente le parole del capo del villaggio, che insegna loro i rudimenti di un equilibrio ecologico. 
Nella magnificenza dei paesaggi e sotto lo sguardo delle creature selvagge della steppa, il film cerca e trova il battito barbaro del cuore di Chen Zhen ed esalta l'animale del titolo, divinità tutelare e predatore antico. Venerato e temuto dai nomadi mongoli, il lupo riempie la scena con tutta la sua dignità. Dentro il recinto, eretto da Chen Zhen per crescere il suo cucciolo, però qualcosa si perde, una perdita ineluttabile, forse necessaria ma irreparabile. Fuori intanto urlano i lupi…

> Sabato 25 aprile, ore 21
> Domenica 26 aprile, ore 16

Dal regista de "Il nome della rosa", l'Orso" e "7 anni in Tibet"

L'ULTIMO LUPO

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=O9FZNJZM7OE
 

Tutte le news…