mercoledì 24 gennaio 2018 ore 08.24

NEWS

Meglio morire in piedi che passare una vita in ginocchio!

Meglio morire in piedi che passare una vita in ginocchio!

19 agosto 2014

Villahermosa, Sudamerica. Una locanda, una locandejra, Mirandoli┼ła, e il suo servitore Pancho Pedro. E gli improbabili ospiti: El Comandante, Chemin de Fer, Knife Smith. Dinamite, amore, vendetta e, soprattutto, rivoluzione: sono questi gli ingredienti della nuova commedia de LA PICCIONAIA - I CARRARA intitolata “LA LOCANDEJIRA”, che andrà in scena in piazza a Vo’ di Brendola, sabato 30 agosto alle 21.00, all’interno della rassegna Teatro Incontri 2014 promosso dalla Provincia di Vicenza e dal Comune di Brendola.
Lo spettacolo è ispirato a “La Locandiera” di Carlo Goldoni, ma la drammaturgia originale è stata riscritta a quattro mani da Titino Carrara e David Conati, e nasce da un viaggio nella letteratura sudamericana da Neruda, Garcia Marquez, Allende, Lorca, fino a Fuentes con accenni alla poetica rivoluzionaria di De Andrè e Guccini. 
In scena sarà una locandejra alla dinamite molto speciale: temperamento passionario, coscienza sociale profonda e natura rivoluzionaria. “Meglio morire in piedi che passare una vita in ginocchio” 
Nella sua locanda si rifugiano improbabili personaggi, tutti rapiti più o meno segretamente dal suo ardore civile: il passionale El Comandante, tutto preso a muovere a rivolta gli uccelli al grido di “Combattere o arrendersi! O libero, o dentro la gabbia!”; Chemin de Fer dall’anima anarchico-poetica, che vaga per la locanda in cerca di un amore “indipendente e progressista”, da vero rivoluzionario qual è; e Knife Smith, El Gringo armato di … chitarra. Infine il servo Pancho Pedro, che vive e lavora, il meno possibile, nella locanda.
Insomma una commedia Veneziana in salsa Sudamericana tutta da scoprire! 

Tutte le news…