venerdì 19 ottobre 2018 ore 06.22

NEWS

Pinocchio e suoi vivaci amici

Pinocchio e suoi vivaci amici

10 settembre 2016

Non vi nascondiamo che l’attesa per la prossima 26a edizione di Porta il papà a teatro è alta; pensiamo, infatti, di aver assemblato il miglior calendario degli ultimi anni con compagnie nuove e conosciute, dalla Toscana, dalla Lombardia, dalle Marche e ovviamente dal Veneto. Alcuni personaggi che racconteremo saranno noti al nostro pubblico, come Pinocchio e Peter Pan, ma altri, come Gian Burrasca o Esmeralda e Quasimodo, vengono proposti per la prima volta. Un programma arricchito da spettacoli di altissimo livello che hanno vinto molti premi internazionali, come l’Eolo Awards, l’Oscar del teatro per ragazzi. 
Partiamo col botto: domenica 23 ottobre iniziamo con “Peter Pan” nella versione in costume della compagnia Il Nodo di Desenzano del Garda che porterà in scena Wendy, Campanellino, Capitan Uncino e Peter nella versione teatrale originale del 1904 di James Matthew Barrie.
Vi consigliamo di non perdere, però, il successivo 6 novembre “Zac_colpito al cuore!” che con i suoi muppets vi farà sognare l’amore: vincitore dell’Eolo Awards 2016, ve lo presenta quella fucina di talenti qual è il Teatro Pirata di Ancona che già ci ha entusiasmato qualche anno fa con un commovente “Voglio la luna!”. 
In questi giorni il musical Notre Dame de Paris è in scena con successo all’Arena di Verona e noi porteremo a modo nostro “Esmeralda e Quasimodo” in Sala nella versione teatrale di Theama Teatro domenica 20 novembre.  
Dalla Toscana, da Firenze, terra di Collodi, arriva domenica 4 dicembre “Pinocchio”; Zaches Teatro realizzerà in un ‘teatro di marionette’ uno spettacolo (vincitore di innumerevoli premi internazionali) con costumi e maschere che vi lasceranno a bocca aperta.  
E dulcis in fundo, il giorno dell’Epifania portiamo in Sala il re dei ragazzini terribili, “Gian Burrasca” nella rappresentazione teatrale della Fondazione Aida con Glossa Teatro di Pino Costalunga. 
Insomma percorreremo un itinerario fantastico che vi condurrà dal più famoso bambino “che non voleva crescere”, passando per scrittori malati d’amore, gobbi e ballerine, incrociando marionette e burattini dal naso lungo, fino al più terribile dei combina guai. La morale di questa 26° edizione è che, in un mondo di pirati, di volponi, di conigli e di adulti distratti da interessi personali, l’attenzione è spesso attirata da rumorosi bambini cattivi; … ma non sono cattivi, semmai vivaci, vivi, pieni di fantasia e voglia di giocare. 

Tutte le news…