mercoledì 24 ottobre 2018 ore 02.14

NEWS

Un western preistorico

Un western preistorico

30 dicembre 2015

65 milioni di anni fa il fatidico meteorite, che nella realtà ha cambiato il volto della Terra, nel film non ha mai colpito il pianeta. I dinosauri vegetariani hanno continuato a brucare placidamente l’erba e sono i padroni del pianeta mentre gli uomini non si sono evoluti e sono considerati poco più che bestioline. È in questo scenario che si incontrano Arlo, un apatosauro fifone che non riesce ad essere d’aiuto alla famiglia nella gestione della loro fattoria, e Spot, un cucciolo d’uomo che ha sviluppato un coraggio inversamente proporzionale alla sua minuscola stazza.
Attraverso il lungo viaggio che intraprendono i due neo-amici, Arlo compie un percorso personale importantissimo, che lo aiuta a scoprire le sue vere potenzialità e a venire a patto con le sue paure. 
Un’avventura on the road che si sviluppa all’interno di un genere cinematografico ben preciso, ovvero il western con grandi spazi e panorami mozzafiato che accompagnano le gesta dei protagonisti e dei personaggi che incontrano lungo la strada. A partire dalla famiglia di fattori a cui appartiene Arlo, si passa a quella dei mandriani dei T-Rex, ai ladri di bestiame, all’indiano solitario…
E come ogni western che si rispetti il paesaggio è uno dei protagonisti principali della pellicola. È qui che emerge la vera forza del film che rivela uno dei più emozionanti fotorealismi mai visti. Lo scorrere dell’acqua, il fruscio del vento tra le foglie o l’immensità delle montagne non sono disegnati o almeno non lo sembrano, ma prendono vita sotto gli occhi dello spettatore come mai prima d’ora.
* Sabato 2 gennaio, ore 21
* Domenica 3 gennaio, ore 15.30 e 18

Tutte le news…