venerdì 24 novembre 2017 ore 10.24

TEATRO E CABARET

TEATROTEATRO E CABARET

TUTI MATI

Sabato 18 aprile 2009, ore 21:00
(evento non prenotabile: è scaduto il termine per le prenotazioni)

TUTI MATI

23° rassegna di Teatro e Cabaret 2009

 Gruppo Culturale “BELUMAT FORMAZIONE APERTA” di Belluno presenta

 TUTI MATI

 Il Gruppo Culturale Belumat nasce nell'anno 2000 come continuazione della formazione storica de “I Belumat” nata nel 1972 per iniziativa di Gianluigi Secco che continua ad esseme l'anima. Da allora il Gruppo si è aggiornato allargandosi alla partecipazione di altri associati. Amici musicisti o cantori attivi in altri gruppi, in Italia o all'estero, che diventano di volta in volta i compagni di viaggio. Per questo “Belumat Formazione Aperta” offre ogni volta l'opportunità di un ascolto nuovo sul collante culturale saggiamente distribuito dal capogruppo... e se quasi quarant'anni di apprezzamenti e successo possono suggerire qualcosa, allora, andarli a vedere è sempre una occasione da non perdere.

 Le rappresentazioni dei BELUMAT FORMAZIONE APERTA si possono considerare inserite nei filoni del teatro satirico e della commedia musicale e dell'arte che attingono però nel più profondo dell'anima della tradizione popolare e si esprimono molto spesso in modo lirico e poetico. Il loro è, di fatto, un lungo grande racconto sulla storia della identità, una perpetua e variatissima “orazione civica”', come si usa dire oggi, portata avanti ormai da quasi quarant'anni.

 La trama delle rappresentazioni è variabilissima e corre sul binario logico del tema scelto, scandito dalle canzoni che possono essere quelle dei cantautori presenti oppure del più genuino repertorio popolare, quando servano a ricreare atmosfere o motivazioni utili alle considerazioni in corso.

 Non esistendo testi dei dialoghi, che sono "inventati" di volta in volta, ogni incontro fa storia a sé e si evolve nel rapporto col pubblico, donando e acquistando continua ricchezza. Tra i temi sviluppati vi è anche il seguente:

 TUTI MATI (anche PORCO MONDO)

 trasgressioni e regressioni dal passato al futuro

 L'intrattenimento è incentrato sul confronto tra il mondo di ieri e quello attuale particolarmente per quanto riguarda il tema delle relazioni tra l'uomo e la donna, da quelle funzionali a quelle più 'delicate' (sessuali) che, un tempo, passavano per vie metaforiche ovvero restavano mascherate nelle espressioni orali della cultura popolare come proverbi, indovinelli, modi di dire, blasoni, trottole, racconti, poesie e canti. Soprattutto tramite questi ultimi, col coinvolgimento del pubblico, si cerca di ricreare un ambiente partecipativo che renda ciascuno protagonista divertito di una esperienza che cela molti risvolti spesso compressi o nascosti: insomma una grande, spassosa, terapia 'di gruppo' che, nonostante il tema, rimane lontana da qualsiasi 'volgarità', restando giocata, nell'apparente semplicità, su un alto profilo culturale.

Condividi

Prenotazioni con pagamento on-line o presso filiali Cassa Rurale di Brendola
Biglietto intero: 9.00 €
Biglietto ridotto per i ragazzi fino ai 14 anni: 7.00 €
Prenotazioni senza pagamento on-line
Biglietto intero: 9.00 €
Biglietto ridotto per i ragazzi fino ai 14 anni: 7.00 €
Abbonamento intero: 50.00 €
Abbonamento ridotto per soci Sala e ragazzi fino a 14 anni: 45.00 €